Decontratturante

Il massaggio decontratturante viene praticato per combattere le contratture muscolari.

Queste ultime sono quasi sempre la conseguenza di determinate condizioni , quali un carico di lavoro eccessivo sul muscolo, o anche da una sollecitazione prolungata nel tempo. I muscoli interessati da queste sollecitazioni anomale appaiono contratti, ed è quando questa tensione permane anche con i muscoli a riposo, con sonseguente dolore simile al crampo, che possiamo parlare di contrattura muscolare. Generalmente sono maggiormente esposti a questo disturbo tutti coloro che praticano sport a livello professionistico.

In genere, le contratture vengono curate con sedute fisioterapiche, tra cui quasi sempre è presente il massaggio decontratturante che risulta essere molto utile ad alleviare il dolore legato alle contratture muscolari.

Il massaggio decontratturante essenzialmente è terapeutico, ma spesso lo si usa anche per prevenire stress, tensioni o semplicemente per piacere personale.

Questo tipo di  massaggio, che molto spesso è localizzato nella parte interessata dalla contrattura, quasi sempre le gambe, schiena, collo e lombari, ha lo scopo di riportare il tono dei muscoli a un livello normale. Attraverso una serie di specifiche manovre, come pressioni e sfregamenti, si riesce a sciogliere la contrattura, ed a riattivare i  centri nervosi, oltre che a favorire quindi l’ossigenazione di tutto il corpo, e l’eliminazione delle tossine.

La durata del massaggio puo’ variare da 30 a 60 minuti circa, in base all’entità del disturbo da trattare, e il trattamento viene facilitato dall’utilizzo di oli specifici per un effetto rilassante.

massaggio-decontratturante